Macea

Italia | Toscana

Macea è una proprietà di nove ettari nella Mediavalle del fiume Serchio, in Lucchesia, che i genitori diAntonio e Cipriano Barsanti acquistarono nei primi anni Settanta. Fino agli anni Cinquanta era stataun’azienda agricola a ciclo chiuso.Siamo tra i 150 e i 350 metri, in un fazzoletto di terra stretto tra l’Appennino e le Alpi Apuane. Ci si arrivapercorrendo una strada sterrata che entra nel fitto degli alberi. Il terreno è fatto di argilla e sabbia:scisti, fanghi compressi, basta toccarli e si sfanno. Il terreno ha una forte capacità drenante, ed è molto minerale.

Le vigne sono arrivate dopo il Duemila, e oggi occupano circa un ettaro e mezzo: tutti i filari sonosistemati su pendenze che rendono possibile unsolo tipo di lavorazione, che è quella fatta a mano. L’appezzamento che ospita Pinot Nero e Pinot Grigio somiglia a una piramide terrazzata. Dal 2022 a listino anche il vino prodotto a Fornoli, da una vigna in affitto tra il fiume Serchio e il torrente Lima.

Macea produce circa 6mila bottiglie. Fino a pochi anni fa, grazie ad alcuni terreni in affitto, superava le 10mila. Da quelle vigne i fratelli Barsanti hanno preso alcune marze, che oggi occupano dietro casa un filare di Ciliegiolo, Malvasia Nera, Montanina, Bracciola, Tannet, Barghigiana. È un patrimonio genetico di riserva, per il futuro aziendale. Macea è tra i promotori dell’associazione “Appennino Toscano — Vignaioli di Pinot Nero”, nata nel 2011 con l’obiettivo di valorizzare le valli dell’Appennino come areale vitivinicolo, coordinando gli sforzi di alcuni produttori di vini naturali in Lunigiana, Garfagnana, Casentino e Mugello.

Le etichette

Vinglou Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti