Podere Ortica

Italia | Toscana

Francesca Bidini ha 42 anni e alle spalle studi di architettura. Ha iniziato a lavorare in campagna nel 2006, come bracciante agricola. Dopo un’esperienza all’interno di una cantina, nel 2015 avvia la sua azienda, Vitae, a Terranuova Bracciolini (AR). La stessa che oggi si chiama Podere Ortica.

Le vigne sono due. Una a Campogialli, con suolo argilloso, a 280 metri, una vigna vecchia e 3 ettari e mezzo di impianto nuovo. L’altra a Cavriglia, ai confini con Gaiole e quindi con il territorio del Chianti Classico, a 550 metri: rappresenta un tetto sul Valdarno, con suolo calcareo e di terra mista a sasso, un’arenaria grigia conosciuta come galestro. La superficie vitata aziendale è complessivamente di 6, 7 ettari. Il suolo è inerbito con erbai spontanei dove sono presenti molte varietà quali trifoglio, camomilla, tarassaco ed equiseto. L’erba si taglia solo quando è strettamente necessario per aumentare la massa organica da lasciare sul suolo. La volontà di Francesca è quella di fare vini quotidiani e di pronta beva. Tra le etichette di Podere Ortica c’è Ago: secondo la tradizione chiantigiana, vengono vinificati insieme vitigni a bacca rosso (Sangiovese, Canaiolo) e a bacca bianca (Trebbiano).

Nel 2021 ha rinnovato le etichette aziendali: “I pulcini sono un allegoria della vita in campagna e dei miei due figli Ago (Agostino) ed Ade (Adele), la gallina dell’Ati si collega al nome del vino, che è madre scritto in etrusco” racconta Francesca.

Le etichette

Vinglou Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti