Crotin 1897

Italia | Piemonte

Crotin 1897 è il nome scelto dai tre fratelli Russo per l’azienda agrituristica e vinicola che hanno avviato vent’anni fa, nel 2002. Il nome è legato alla data di costruzione dell’immobile, una cascina nel comune di Maretto, tra le colline del Monferrato: l’hanno ritrovata scolpita in una nicchia nella piccola cantina (appunto “Crotin”, in dialetto). Dal punto di vista agronomico hanno scelto l’agricoltura biologica, che sviluppano all’interno di un’azienda multifunzionale, che oltre ai vigneti – che occupano 7 ettari su una superficie di quindici – ospita orto, frutteti, seminativi, e anche animali allevati allo stato brado. Tra i filari si pratica il sovescio, con una multiessenza a base di leguminose i cui risultati sono il miglioramento e la protezione del suolo attraverso l’aumento della materia organica nel terreno, il rallentamento dei fenomeni erosivi, il mantenimento del contenuto di azoto nitrico.

Il simbolo aziendale che campeggia su ogni etichetta è un fossile: sono conchiglie come quelle che si trovano nei vigneti. Le colline del Nord dell’astigiano sono fatte infatti di argille e sabbie marine. La produzione vinicola è strettamente legata alla tradizione del territorio: tra i vitigni autoctoni, quello su cui Crotin 1897 punta maggiormente è la Freisa. Parente del Nebbiolo, è il vitigno tipico della zona, anche se non è molto conosciuto – e per il momento è poco valorizzato – fuori dal Piemonte. Altri rossi – DOC e DOCG – sono il Grignolino, la Barbera d’Asti e il Ruché.

Le etichette

Vinglou Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti